Carnevale cremasco - "Carnevale abissino"

Identificativo scheda
2588
Collocazione
2.11.002 A
Soggetti
Soggetto
Carnevale
Indicazioni sul soggetto
Gente sui balconi di piazza Duomo che assiste al carnevale
Datazione
Data
02/1935
Luogo e data della ripresa
Luogo
Crema (CR)
Dati Tecnici
Colore
BN
Materia
carta
Tecnica
Gelatina ai sali d'argento

Carnevale cremasco - "Carnevale abissino"

Identificativo scheda
2589
Collocazione
2.11.002 B
Soggetti
Soggetto
Carnevale
Indicazioni sul soggetto
Folla in piazza Duomo intorno a un carro carnevalesco
Datazione
Secolo
XX
Data
02/1935
Luogo e data della ripresa
Luogo
Crema (CR)
Dati Tecnici
Colore
BN
Materia
carta
Tecnica
Gelatina ai sali d'argento

Carnevale cremasco - "Carnevale abissino"

Identificativo scheda
2593
Collocazione
2.11.003 B
Soggetti
Soggetto
Carnevale - Carnevale abissino
Indicazioni sul soggetto
Carro carnevalesco che ironizza sul tema delle sanzioni di Ginevra contro la conquista italiana dell'Abissinia, fermo in Piazza Duomo al traino di una coppia di buoi
Datazione
Secolo
XX
Data
02/1936
Luogo e data della ripresa
Luogo
Crema (CR)
Dati Tecnici
Colore
BN
Materia
carta
Tecnica
Gelatina ai sali d'argento
Note
Osservazioni
La guerra d’Etiopia, nota anche come guerra d’Abissinia, si riferisce ai combattimenti tra le forze italiane ed etiopi durati sette mesi tra il 1935-1936. La guerra vennedichiarata il 2 ottobre 1935. La Società delle Nazioni, con sede a Ginevra, espressione principalmente della volontà della Francia e del Regno Unito, il 7 ottobre condannò l’attacco italiano e il 18 novembre 1935 l’Italia venne colpita da sanzioni economiche.